Valsavarenche e la Valle D'Aosta

La terra più selvaggia della Valle d'Aosta, la montagna dei trekker

Villaggio di Nex - Valsavarenche

Una terra, quella della Valsavarenche, dove l'uomo sembra essere rimasto una presenza discreta. Sarà per i suoi scenari mozzafiato che offre, sarà per i suoi silenzi ma sta di fatto che l'uomo è rimasto nel tempo a guardarla. Negli anni la Valle è infatti rimasta pressoché inalterata: gli interventi strutturali, grazie anche alla presenza del Parco Nazionale del Gran Paradiso, sono stati molto limitati.

Escursionismo, salite ai rifugi o, per i più coraggiosi, la scalata al Gran Paradiso: sono solo alcune delle attività che possono essere svolte nella Valsavarenche in estate.

In inverno invece la Valle diventa la meta ideale per gli amanti dello sci di fondo (sono presenti due piste che si snodano tra le località di Dégioz e di Pont), dello sci alpinismo e delle passeggiate con racchette da neve.

Inoltre, per gli amanti della fotografia, la Valsavarenche permette di osservare e fotografare da vicino la moltitudine di animali che abitano il Parco Nazionale del Gran Paradiso tra cui stambecchi, volpi e camosci ma anche marmotte e il spettacolare gipeto.

Si tratta di una realtà che indubbiamente non ha nulla a che vedere con i grandi centri turistici della Valle d'Aosta ma proprio su questo aspetto si basa il punto di forza della nostra offerta turistica. Un vero e proprio centro benessere naturale dove praticare attività sportive e contemplare la natura. 

Galleria immagini